#54 | Rifiuti risorsa preziosa

Lo sapevi chei rifiuti sono una risorsa sempre più preziosa?

L’emergenza rifiuti di tante città italiane fa apparire la produzione di spazzatura come un problema, ma in realtà è una grande opportunità.
L’immondizia è una merce vera e propria e va considerata come fonte di profitto.

L’aumento dei consumi fa crescere inevitabilmente il volume dei rifiuti.

Oggi le aziende specializzate nella raccolta e gestione dei rifiuti utilizzano tecnologie avanzate per risolvere da un lato alcuni dei problemi più urgenti dell’ambiente e dall’altro aumentano in modo esponenziale il loro fatturato.

Secondo le stime della Banca Mondiale, la produzione di rifiuti aumenterà del 70% entro il 2050, con un volume d’affari che passa da 303,6 miliardi di dollari nel 2017 a 484,9 nel 2025.

Quindi come sarà possibile migliorare la gestione e con quali benefici?

Diverse imprese e Startup stanno studiando metodi innovativi per risolvere questi problemi e poter recuperare risorse preziose.

Anche qui la tecnologia ci può dare una grande mano, perché consente di migliorare l’efficienza nella raccolta.

Basti pensare a sensori che inseriti nei cassonetti, indicano quando sono pieni, facendo così ridurre il numero di viaggi dei camion della raccolta.
O anche la possibilità di comprimere all’interno dei cassonetti l’immondizia in modo da creare ulteriore spazio e quindi posticipare la raccolta.

Grazie invece a robotica ed intelligenza artificiale, una Startup di Barcellona Sadako Technologies ha sviluppato un sistema che osserva gli oggetti nel flusso rifiuti e li separa automaticamente, permettendo di separare materiali e componenti in modo più rapido ed efficiente rispetto all’azione umana.

Il ciclo di vita dei prodotti è in costante riduzione, basti pensare alla frequenza con cui si sostituiscono cellulari, tablet e altri dispositivi elettronici.

I rifiuti elettrici ed elettronici abbandonati sono una miniera d’oro perché contengono metalli di vario genere, come oro, argento, rame ecc.
In caso di mancato recupero, sostanze come il mercurio, se rilasciati nell’ambiente producono effetti devastanti. In questo modo, invece oltre a salvaguardare l’ambiente, i produttori di nuovi apparecchi possono contare su materie già presenti e senza quindi ricorrere a materiale nuovi, onerosi e difficili talvolta da recuperare.

Veolia, per parlare di una società più conosciuta, nella gestione di acque e rifiuti, dispone di impianti che riescono a recuperare il 94% dei materiali dei dispositivi di raffreddamento e l’88% dei materiali degli schermi, riducendo oltre 70.000 tonnellate di CO2.

Grazie ad innovazione, tecnologia e creatività, le soluzioni presenti e che stanno sviluppando ci fanno ben sperare per una miglior gestione nel futuro.

I vantaggi sono sotto gli occhi di tutti, una miglior attenzione all’ambiente, grazie anche al buon senso della collettività, ma al contempo un grande business sostenibile in forte crescita.

Alla prossima settimana, 
Michela